Gres Porcellanato Effetto Legno

Quasi un approccio sinestesico quello di Ceramiche Refin, che si è confrontata negli ultimi anni con le tendenze dell’interior design contemporaneo impegnandosi in una forte ricerca materica rivolta alla proposta di gres porcellanato effetto legno che non fosse semplicemente riproduzione ma rielaborazione, o meglio evoluzione.
Intraprendendo questo percorso in un momento in cui l’effetto legno non era ancora così diffuso sul mercato, l’azienda ha costantemente lavorato, coadiuvata da potenzialità produttive all’avanguardia, con lo scopo di superare il concetto di copia: ne è risultata una serie di collezioni in grès porcellanto dove il materiale si rinnova e si carica di suggestioni.

Effetto Legno: la nuova tendenza del grès

Il legno può raccontare tante storie: la memoria del tempo che passa, la straordinaria varietà della natura, il variegato vissuto delle persone, la preziosità dei saperi artigianali, il valore della tradizione, il gusto per ambienti carichi di storia.

Ispirata proprio da queste storie, l’azienda ha sfruttato tecnologie sempre più avanzate per non limitarsi alla realizzazione di finiture grafiche o strutturali, per quanto perfette, ma preferendo di volta in volta suggerire un ambiente, evocare una sensazione, restituire un’atmosfera. Sono nate così diverse collezioni di legni che trasformano la texture a volte fredda della ceramica, in una vera e propria materia, più calda, imperfetta, “reale”. Ottenendo in definitiva quel passaggio dalla superficie alla sostanza che ne determina un’innovativa interpretazione emozionale.

Da questa consapevolezza Ceramiche Refin ha sviluppato la propria ricerca considerando il legno da diversi punti di vista, talvolta anche attraverso un percorso a ritroso – partendo cioè da tecniche già in uso, dalle realizzazioni più varie o dall’osservazione della natura stessa e dei suoi effetti – per risalire al materiale nella sua essenza.

E così, consumato dall’utilizzo, caratterizzato dalla posa, trattato dalle capacità artigianali, mutuato da altre applicazioni, trasformato dalla natura, il legno si amplifica e diventa tanti legni, ognuno dei quali con specificità che caratterizzano le collezioni e contribuiscono a disegnare spazi eterogenei – per stile o per funzione – ma sempre contemporanei.

Quali sono i vantaggi del Gres effetto Legno?

  • Resistenza agli urti e sollecitazioni
  • Resistenza all’usura
  • Resistenza alle scalfitture
  • Resistenza agli attacchi chimici
  • Resistenza alle macchie
  • Resistente ai carichi di rottura
  • Inalterabile nel tempo
  • Resistente agli sbalzi termici
  • Facile da pulire
  • Ignifugo
  • Antigelivo
  • Inattaccabile dagli acidi
  • Ecologico

Pavimenti effetto Legno: le nostre piastrelle

Baita si ispira alle tipiche Stube, le stanze completamente rivestite in legno caratteristiche delle case alpine dove protagonista era la stufa, attorno alla quale si raccoglieva la famiglia e si svolgeva gran parte della vita domestica. Gli intrecci sono formati accostando diverse tonalità del legno, che cambia colore seguendo il proprio ciclo di vita, creando atmosfere di volta in volta classiche o più informali.

Retaggio di fasti rinascimentali, Chevron ricorda i pavimenti in legno posati a spina francese o punto ungherese – point d’hongrie o appunto chevron – creando intarsi lignei di importante ed elegante presenza. Ricorrente anche nelle sale della Reggia di Versailles a Parigi, questa straordinaria tecnica arricchisce gli ambienti, diventando essa stessa opera di alto artigianato, ed è quindi adatta per contesti residenziali di eccellenza o per spazi pubblici, commerciali o di rappresentanza come musei, gallerie, boutique di haute couture, atelier.

Le atmosfere del centro Europa sono l’ispirazione per Deck, un’essenza di rovere dal carattere rigoroso. La scelta della palette cromatica e la definizione della texture superficiale leggermente ruvida connotano i lunghi listoni con una certa linearità e naturalezza.Il legno è declinato in sette tonalità prevalentemente calde; anche la grafica segue questa scansione diventando più marcata via via che il colore si scurisce, offrendo così diversi gradi di stonalizzazione tra le doghe per effetti più o meno omogenei.

Larix è ispirata all’essenza del larice, molto utilizzato nelle costruzioni di alta montagna: è proprio da questa ambientazione paesaggistica che trae origine la gamma cromatica, derivante dai gradi di esposizione agli agenti atmosferici. Le tonalità suggeriscono quindi il legname appena tagliato, quello naturale, il legname utilizzato all’interno al riparo da agenti atmosferici o ancora quello in esterno, sia in versione brunita se esposto alla luce diretta del sole, sia grigio più scuro perché in zone d’ombra.

Mansion evoca il pregio di antiche dimore, dove tutto parla di heritage e tradizione: il legno piallato a mano, il recupero di pavimenti vissuti, il fascino dei segni lasciati dal tempo definiscono così una collezione che rinnova gli originali parquet a cassettoni declinandoli in macro composizioni che ampliano la percezione dello spazio, rendendolo allo stesso tempo moderno e sofisticato.

Il legno di quercia, storicamente utilizzato per la costruzione di arredi, infissi e pavimentazioni, in ambito navale e per l’invecchiamento dei grandi vini, si ritrova nella collezione Trail: con le sue fibre dritte dai pochi nodi, che permettono varie tipologie di posa, l’essenza trasmette il suo valore nobile di resistenza e durabilità restituendo sensazioni calde e naturali sia in situazioni domestiche che collettive.

La texture di Wood² è ottenuta dal recupero di legni usurati dal tempo e alterati dalla presenza e dal lavoro dell’uomo, dove finiture diverse si stratificano a segni d’usura e innesti di altri materiali, descrivendo interni dal carattere particolarmente attuale: proposta in un inedito formato quadrato, la collezione interpreta così un mood colto ma intimo e accogliente.

Ecco le nostre piastrelle finto legno: