Gres Porcellanato Effetto Legno

Quasi un approccio sinestesico quello di Ceramiche Refin, che si è confrontata negli ultimi anni con le tendenze dell’interior design contemporaneo impegnandosi in una forte ricerca materica rivolta alla proposta di gres porcellanato effetto legno che non fosse semplicemente riproduzione ma rielaborazione, o meglio evoluzione.
Intraprendendo questo percorso in un momento in cui l’effetto legno non era ancora così diffuso sul mercato, l’azienda ha costantemente lavorato, coadiuvata da potenzialità produttive all’avanguardia, con lo scopo di superare il concetto di copia: ne è risultata una serie di collezioni in grès porcellanto dove il materiale si rinnova e si carica di suggestioni.

Piastrelle gres porcellanato effetto legno

Il grès porcellanato è una ceramica a pasta compatta, dura e non porosa. Utilizzato per la pavimentazione di interni ed esterni, questo materiale risulta inassorbente e presenta elevate caratteristiche meccaniche. L’uso dell’aggettivo porcellanato sta a sottolineare l’eleganza che lo contraddistingue e deriva dall’impiego del caolino, particolare argilla bianca usata nella produzione della porcellana.

A seconda dell’effetto desiderato, il grès viene sottoposto a specifici trattamenti. Nasce così il grès porcellanato effetto legno, che unisce la resistenza e l’affidabilità del grès al fascino del legno. L’innovazione tecnologica consente oggi la produzione di lastre e doghe che ricalcano fedelmente le peculiarità estetiche dei legni presenti in natura.

Piastrelle gres porcellanato effetto legno: caratteristiche generali

Il grès porcellanato si ottiene con la cottura in forno di argille e feldspati ad una temperatura di circa 1200 °C. Le piastrelle sono molto compatte, non porose, ed estremamente resistenti ad urti, graffi e agenti chimici. Proprietà dovute al basso tasso di assorbimento d’acqua, che comporta un’elevata resistenza alla flessione. Il grès risulta quindi più durevole e resistente di altri materiali da rivestimento, compreso il legno.

Piastrelle gres porcellanato effetto legno con fughe minime

Oltre a vantare impressionanti caratteristiche tecniche, il grès porcellanato è un materiale particolarmente igienico e facile da pulire, prevedendo fughe minime (2 mm) tra una piastrella e l’altra. Un altro vantaggio di un pavimento con fughe minimali è la continuità dal punto di vista estetico, che nel caso del grès permette di riprodurre l’apparenza di un vero parquet fin nei minimi dettagli. Le fughe minime sono particolarmente apprezzabili nei grandi formati ceramici come lastre e maxi doghe.

Lastre ceramiche effetto legno

Utilizzato sia nelle abitazioni private che nel settore commerciale, il parquet trasmette intimità e calore. Si tratta però di un prodotto che nel lungo periodo può richiedere una manutenzione abbastanza complessa e a volte costosa, con l’impiego di cere, oli e levigature periodiche. Tali difficoltà non si incontrano con il grès porcellanato, che ricrea l’effetto legno ma è più resistente a urti, graffi e prodotti chimici.

Piastrelle gres effetto legno: pro e contro

Resistenza alle macchie, all’usura, agli urti e ai carichi di rottura. Questi sono i principali vantaggi del grès porcellanato effetto legno, che paragonato al parquet può risultare anche molto conveniente in termini economici. Il grès porcellanato rimane inoltre inalterato nel tempo, non richiede particolare manutenzione, resiste agli sbalzi termici ed è ignifugo e antigelivo.

Gres porcellanato effetto legno anticato

I pavimenti in grès effetto legno anticato ripropongono l’aspetto consunto del legno segnato dal tempo. Prodotti per i quali è necessario un attento studio della materia e una progettualità precisa. Un segmento di mercato in cui Ceramiche Refin, azienda attiva sui mercati internazionali dal 1962, è riuscita nell’impresa di realizzare un grès effetto legno che non fosse una semplice riproduzione, ma una rielaborazione del legno stesso.

Gres porcellanato aspetto legno di migliore qualità

Refin, player di riferimento nel settore delle piastrelle, ha realizzato numerose collezioni di grès effetto legno. Utilizzando tecnologie sempre più avanzate, l’azienda presenta prodotti che evocano sensazioni simili al legno e non si limitano quindi a copiarne la struttura tramite finiture grafiche o strutturali.

Colori in gres porcellanato effetto legno

Le doghe effetto legno di Refin possono somigliare a qualsiasi tipo di parquet, disponibili sia nella colorazione naturale che in tonalità di bianco, grigio e beige.

Stili e trame di gres porcellanato effetto legno

Date le sue caratteristiche, il grès effetto legno è associato a innumerevoli combinazioni di colorazioni e texture, riproducendo così qualsiasi tipo di legno.

Refin propone una vasta gamma di ceramiche in grès porcellanato effetto legno, collezioni uniche che riprendono l’eleganza delle migliori soluzioni in parquet: dai pavimenti in legno posati a spina francese, fino ad arrivare a ceramiche ispirate alla tecnica giapponese di lavorazione del legno Shou Sugi Ban. La collezione Baita, ad esempio, si rifà alle Stube delle case alpine, mentre Larix deriva dall’essenza del larice, molto usato per le costruzioni in alta montagna.

Idee in gres porcellanato effetto legno

I pavimenti in grès effetto legno trovano collocazione in ogni arredamento, incluse le tendenze degli ultimi anni. Oltre agli stili rustico e country – in cui il legno rappresenta un tassello fondamentale del design – il grès effetto legno si abbina all’arredo vintage e shabby chic, contesti in cui vengono preferite ceramiche che imitano il legno dall’aspetto vissuto.

Gres porcellanato effetto legno nel soggiorno

Data la varietà di colori e trame, le mattonelle in grès effetto legno rappresentano un valore aggiunto per ogni ambiente dell’abitazione. Il color legno crea ricercati contrasti con mobili dai toni chiari, mentre un arredamento impostato su nuance scure sarà valorizzato da pavimenti tenui.

Gres porcellanato effetto legno in cucina

La versatilità e le caratteristiche tecniche del grès porcellanato lo rendono adatto anche alla pavimentazione della cucina. Il parquet è a volte un prodotto troppo delicato per questo ambiente, per via di macchie e umidità, le ceramiche in grès porcellanato non presentano invece alcun problema.

Gres porcellanato effetto legno in bagno

A dispetto di quanto accadeva in passato, oggi il bagno non è declassato a zona di servizio ma considerato un’area dedicata al benessere. Negli ultimi anni la scelta di arredi e finiture per il bagno segue infatti sia criteri di praticità che prettamente estetici. L’utilizzo di piastrelle effetto legno in bagno è particolarmente scenografico e desta suggestione per la sua originalità.

Piastrelle gres porcellanato effetto legno per doccia

Le ultime tendenze nel settore dell’interior design consigliano l’utilizzo delle piastrelle effetto legno anche nella doccia, sia per il muro di rivestimento che per il piatto doccia.

Gres porcellanato effetto legno in contesto outdoor

L’elevata resistenza all’acqua e agli agenti chimici fa del grès porcellanato un ottimo materiale per le pavimentazioni outdoor. In giardini e piscine crea combinazioni inedite grazie a listelli di varie dimensioni e colorazioni.

Quali sono i vantaggi del Gres effetto Legno in sintesi?

  • Resistenza agli urti e sollecitazioni
  • Resistenza all’usura
  • Resistenza alle scalfitture
  • Resistenza agli attacchi chimici
  • Resistenza alle macchie
  • Resistente ai carichi di rottura
  • Inalterabile nel tempo
  • Resistente agli sbalzi termici
  • Facile da pulire
  • Ignifugo
  • Antigelivo
  • Inattaccabile dagli acidi
  • Ecologico

Pavimenti effetto Legno: le nostre piastrelle

Giant si ispira all’imponenza di antichi castagni, ricreandone le striature naturali e morbide. Questa grandezza è rievocata anche nel nuovo grande formato 30×240 che va ad affiancarsi ai formati 25×150 e 15×90.

Baita si ispira alle tipiche Stube, le stanze completamente rivestite in legno caratteristiche delle case alpine dove protagonista era la stufa, attorno alla quale si raccoglieva la famiglia e si svolgeva gran parte della vita domestica. Gli intrecci sono formati accostando diverse tonalità del legno, che cambia colore seguendo il proprio ciclo di vita, creando atmosfere di volta in volta classiche o più informali.

Retaggio di fasti rinascimentali, Chevron ricorda i pavimenti in legno posati a spina francese o punto ungherese – point d’hongrie o appunto chevron – creando intarsi lignei di importante ed elegante presenza. Ricorrente anche nelle sale della Reggia di Versailles a Parigi, questa straordinaria tecnica arricchisce gli ambienti, diventando essa stessa opera di alto artigianato, ed è quindi adatta per contesti residenziali di eccellenza o per spazi pubblici, commerciali o di rappresentanza come musei, gallerie, boutique di haute couture, atelier.

Le atmosfere del centro Europa sono l’ispirazione per Deck, un’essenza di rovere dal carattere rigoroso. La scelta della palette cromatica e la definizione della texture superficiale leggermente ruvida connotano i lunghi listoni con una certa linearità e naturalezza.Il legno è declinato in sette tonalità prevalentemente calde; anche la grafica segue questa scansione diventando più marcata via via che il colore si scurisce, offrendo così diversi gradi di stonalizzazione tra le doghe per effetti più o meno omogenei.

Larix è ispirata all’essenza del larice, molto utilizzato nelle costruzioni di alta montagna: è proprio da questa ambientazione paesaggistica che trae origine la gamma cromatica, derivante dai gradi di esposizione agli agenti atmosferici. Le tonalità suggeriscono quindi il legname appena tagliato, quello naturale, il legname utilizzato all’interno al riparo da agenti atmosferici o ancora quello in esterno, sia in versione brunita se esposto alla luce diretta del sole, sia grigio più scuro perché in zone d’ombra.

Mansion evoca il pregio di antiche dimore, dove tutto parla di heritage e tradizione: il legno piallato a mano, il recupero di pavimenti vissuti, il fascino dei segni lasciati dal tempo definiscono così una collezione che rinnova gli originali parquet a cassettoni declinandoli in macro composizioni che ampliano la percezione dello spazio, rendendolo allo stesso tempo moderno e sofisticato.

Il legno di quercia, storicamente utilizzato per la costruzione di arredi, infissi e pavimentazioni, in ambito navale e per l’invecchiamento dei grandi vini, si ritrova nella collezione Trail: con le sue fibre dritte dai pochi nodi, che permettono varie tipologie di posa, l’essenza trasmette il suo valore nobile di resistenza e durabilità restituendo sensazioni calde e naturali sia in situazioni domestiche che collettive.

La texture di Wood² è ottenuta dal recupero di legni usurati dal tempo e alterati dalla presenza e dal lavoro dell’uomo, dove finiture diverse si stratificano a segni d’usura e innesti di altri materiali, descrivendo interni dal carattere particolarmente attuale: proposta in un inedito formato quadrato, la collezione interpreta così un mood colto ma intimo e accogliente.

Kasai (“fuoco”) si ispira allo Shou Sugi Ban o Yakisugi, una tecnica giapponese di lavorazione del legno, solitamente di cedro,  tramite bruciatura, con il fine di proteggerlo e conservarlo. La collezione riflette sul grès le raffinate caratteristiche visive e tattili ottenute sul legno bruciato, celebrando l’incontro tra la cultura orientale e l’innovazione ceramica.

La collezione Epoque si articola in due famiglie: Beton, le classiche cementine, e Bois, che ricrea il legno invecchiato con un leggero effetto vintage. La combinazione delle due famiglie di piastrelle crea il cassettone Inlay, creando un prodotto capace di donare un atmosfera dinamica dal mood metropolitano ai propri ambienti.

Ecco le nostre piastrelle finto legno: